Ricercare Tutto sullo scoutismo

Coronavirus: Non c'è l'obbligo della mascherina per i partecipanti e gli animatori nei campi scout

16 Giugno 2021

Campi estivi senza l’obbligo della mascherina: le direttive dell’Ufficio federale dello sport per i campi sono state allentate. Con i cambiamenti più attuali è stato abolito l’obbligo di portare la mascherina durante i campi sia per i partecipanti che per gli animatori. Per questo il MSS ha attualizzato il suo concetto di protezione per campi scout:

  • Non c’è l’obbligo della mascherina per i partecipanti e gli animatori nei campi scout.
  • Continua a valere: Durante le attività del programma viene ridotto al minimo il contatto corporeo verso e tra gli animatori.
  • Continua a valere: Al di fuori delle attività del programma le distanze verso e tra gli animatori sono da mantenere ovunque possibile.

Siamo contenti di questo passo, che facilita la vita al campo per i partecipanti e per gli animatori. Allo stesso tempo vi preghiamo di tenere ancora conto dei provvedimenti in vigore, in particolare all’esterno del terreno del campo, e di considerare come vengono visti gli scout dall’esterno. Vi consigliamo di tematizzare durante la preparazione del campo in quali situazioni ha senso portare la mascherina. Naturalmente gli scout a partire dai 12 anni continuano a portare una mascherina nei luoghi con obbligo di mascherina (p. es. nei negozio oppure sui mezzi pubblici).

Continua anche ad essere importante tenere conto delle direttive legali del cantone dove si svolge il campo nell’organizzazione dello stesso.

Testare prima dell’inizio del campo ed in caso di sintomi

Il concetto di protezione per campi scout prevede che tutti i partecipanti, gli animatori e gli aiutanti facciano (si lascino fare) un test per il corona al massimo 48 ore prima di andare al campo. Per favore fare attenzione:

  • Se possibile dal punto di vista organizzativo prima del campo bisogna utilizzare dei test rapidi antigenici oppure dei test PCR della saliva. Se questo non fosse possibile da un punto di vista organizzativo vale comunque: meglio andare al campo con un test fatto in casa piuttosto che senza test.
  • Le direttive cantonali del cantone in cui si svolge il campo possono contenere ulteriori direttive dettagliate riguardo al tipo di test.
  • Si può rinunciare al test in caso di persone vaccinate completamente così come nel caso di persone che sono guarite dal coronavirus (fino a sei mesi dopo l’infezione).

In caso di sospetto oppure di malattia al campo è importante agire secondo le direttive del concetto di protezione per campi scout (capitolo 2c). Tutte le persone che al campo mostrano sintomi vengono testate rapidamente. Questo vale anche per le persone vaccinate.

Buon campo estivo!

Speriamo che questo comunicato interno sulla situazione riguardo al coronavirus rimanga l’ultimo prima dei campi estivi. Vi ringraziamo per la vostra flessibilità nella pianificazione del vostro campo. Il motto «affrontare con fiducia le difficoltà» ci accompagna ormai da più di un anno. E voi dimostrate continuamente che lo mettete in pratica - GRAZIE! Vi auguriamo un campo estivo stupendo e dei ricordi indimenticabili.

Privacy

Per rendere il nostro sito il più piacevole possibile per i nostri visitatori, utilizziamo cookie e strumenti di tracciamento. Utilizzando il presente sito web, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie e degli strumenti di tracciamento.